I nostri collaboratori

 

Alessandro Actis Grosso
Nato a Ivrea nel 1980, è diplomato in Agraria con una specializzazione ambientale. Lavora a Castellamonte in un laboratorio ceramico. Ama viaggiare e conoscere le diverse culture dei popoli delle terre visitate.

Wilma Appia Levi
Figlia dello scrittore ed imprenditore canavesano Remo Appia, conseguita la maturità liceale, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Torino. La passione per l’insegnamento la inseriva, quale docente di disegno e storia dell’arte, nel gruppo docenti del liceo Gramsci di Ivrea. Attualmente, anche nel ruolo di pensionata, ha mantenuto estesi contatti nel mondo didattico quale delegata FAI per la scuola. Il coerente recupero di una decadente cascina in Traversella, adibita ad abitazione estiva, ha generato un profondo interesse per la storia del piccolo centro della Valchiusella.

Graziella Ardizzone
Laureata in Lettere e in Medicina e chirurgia, ha lavorato in un grande ospedale di Torino, città di cui è originaria. Ora abita a Bollengo. È autrice di libri, molti dei quali hanno per protagonisti i gatti.

Giuseppe Avataneo
Nato a Torino, risiede a Vische. è socio corrispondente dell’A.S.A.C. di Ivrea e della S.P.A.B.A. di Torino. Segretario dell’associazione “Natura & Paese” di Vische, ha collaborato alla realizzazione di diversi libri sul suo paese.

Arianna Baima Besquet
Ha 24 anni e vive a Favria. Sta seguendo il corso di specializzazione in ingegneria energetica presso il Politecnico di Torino. Si interessa del Canavese e della sua storia dai tempi del liceo.

Giuseppe Balma Mion
E’ nato a San Maurizio, dove risiede. Artigiano disegnatore per oltre vent’anni per industrie tessili e grafiche. Si occupa da anni di arte e storia locale.

Luciana Banchelli
Si occupa da anni di ricerca storica di Montalto Dora, suo paese di nascita e residenza dove ha fondato nel 2004 l’Associazione culturale “Luci”, dedita alla valorizzazione del territorio. Si interessa anche di pittura.

Luciano Banchelli
Nato a Sesto Fiorentino (Firenze), vive a Montalto Dora. Progettista meccanico, ha lavorato al Centro Studi Olivetti per più di trent’anni. Ha scritto libri su industria e tradizioni canavesane e in particolare montaltesi.

Pier Giorgio Bandella
Ha lavorato all’Olivetti come progettista di impianti sino a diventare capo ufficio progetti elettrici. Ha concluso la sua vita professionale alla Tecnost. è stato amministratore di Vico Canavese, di cui è stato sindaco dal 1975 al 1983. Fin dal 1966, anno di fondazione, è presidente della Corale Polifonica Valchiusella

Luciano Beltrame
Nato a Padova, risiede a San Carlo C.se dal 1988. è ambientalista convinto ed estimatore della Riserva Naturale della Vauda e delle bellezze del territorio. Ora in pensione svolge il servizio di Nonno Vigile nelle scuole di San Carlo.

Elisa Benedetto
Nata a Ivrea. Insegna Educazione Fisica al Liceo “Carlo Botta” di Ivrea. Da sempre appassionata della Grande Guerra, ha accompagnato negli anni gli studenti di Piverone, Cuorgnè e Ivrea sui campi di battaglia e nelle terre irredente per cogliere la memoria e gli echi del passato.

Lorenzo Benedetto
Nato nel 1952 a Cintano ma con antenati a Colleretto (dove ha vissuto fino al ’91) e Borgiallo. Da sempre appassionato di genealogia, racconti e storie locali. Pensionato, vive a Castellamonte.

Rosanna Beratto
Valchiusellese, cresciuta a Fondo in alta Valchiusella ora risiede a Traversella. Appassionata di natura e ambiente si è laureata in Scienze geologiche con una tesi sui giacimenti minerari della miniera di Traversella. è socio fondatore ed attualmente presidente del Gruppo Mineralogico Valchiusella.

Laura Berger
Risiede a Foglizzo, è veterinaria, le piace dipingere. Per Canavèis ha scritto un ricordo di suo zio, Giuseppe Ottina, anch’egli di Foglizzo.

Giuseppe Berta
Favriese con radici a Montalenghe, è appassionato di storia, arte e fotografia. È autore di ricerche anche nell’ambito del Corsac, associazione di Cuorgnè, di cui è socio.

Marisa Bertarione
Originaria di Vico Canavese. Ha insegnato alle medie e alle elementari in alcune scuole della Valchiusella, di Castellamonte e di Banchette. è docente all’Università della Terza Età di Ivrea e si occupa di volontariato. Coltiva la sua antica passione per lo studio delle erbe. Vive a Banchette.

Ovidio Berto
Nato a Villanova del Ghebbo (Rovigo) nel 1938, dal 1960 risiede a Montanaro, dove ha insegnato alle scuole elementari. Appassionato di storia, poesia, letteratura, ha curato una rubrica letteraria su un periodico locale. Recentemente ha pubblicato il libro «Storia di Montanaro in versi».

Eleonora Bertolo
Laureata in Scienze Biologiche e in Scienze Naturali. Etologa e inanellatrice abilitata dall’ISPRA, è appassionata di natura e di fauna. è Guardiaparco – Ufficiale di Polizia Giudiziaria presso l’Ente di Gestione dei Sacri Monti.

Angelo Bertolino
Nato a Rivarolo nel 1944, si definisce un curioso patologico e un polemico al naturale. Ama leggere, ascoltare musica (è un esperto melomane) e dedicarsi alle passeggiate.

Giovanni Bertotti
Medico e storico, è presidente del Corsac di Cuorgnè. Ha scritto numerosi libri sulla storia di Cuorgnè e del Canavese.

Mauro Bianchetti
Nato a Castellamonte nel 1953, appartiene ad una famiglia di ceramisti e di insegnanti della Scuola d’Arte. Avvocato, è stato Consigliere e Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Ivrea. Ha una moglie maestra, tre figli adulti ed una nipotina. Si interessa di tradizioni, cultura, letteratura e parlata locali e di storia partigiana.

Silvano Bianchi
Nato a Torino nel 1947, è laureato in Chimica Pura. Ad Ivrea dal 1973, si interessa di gnomonica sin dall’inizio degli anni ’80; ora si dedica a tempo pieno al censimento e alla rivalutazione degli orologi solari. Ha curato diverse pubblicazioni e svolto attività didattica nelle scuole.

Debora Bocchiardo
Laureata in Lettere moderne, è giornalista e da anni scrive per il Risveglio Popolare di Ivrea. Oltre all’ultimo romanzo Qualcosa accadrà ha scritto Onorina voleva l’America (2011) e Magie di Natale (2012). Vive a Quagliuzzo.

Ilaria Bordignon
Classe 1984, laureata in Storia del Patrimonio Archeologico e Storico Artistico, ottiene in seguito la qualifica regionale di bibliotecaria, professione che attualmente svolge con grande passione da diversi anni presso la Biblioteca civica di Chivasso. Si interessa di storia locale (a cui ha dedicato la sua tesi di laurea magistrale), della difesa dei diritti umani, come socia di Amnesty International, e coltiva la passione per svariati tipi di sport.

Luigi Bovio
Nato a Ivrea, commerciante e artigiano, ha sviluppato negli anni una spiccata propensione per lo studio della storia e delle tradizioni valchiusellesi. Ha realizzato numerose videointerviste e, nel 2009, ha creato il sito www.valchiusella.org.

Giuseppe Bruno
Dirigente in pensione, appassionato di storia, è laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Torino ed ha lavorato per quarant’anni nello sviluppo di sistemi informatici. Abita a Tonengo.

Teresina Bussetti
Nata a Candia Canavese risiede a Vische, è insegnante in pensione. è appassionata di pittura, arte, musica e storia. Ha pubblicato libri per l’Associazione Natura e Paese: I segni della religiosità cristiana (1998), Ij casin-e (2000), Immagini per ricordare (2003), I documenti raccontano Vische (2013).

Franca Cacciotto
E’ nata a Chivasso e vive a San Giusto Canavese. Diplomata presso l’ITIS C. Olivetti di Ivrea, lavora presso la Direzione Didattica di San Giorgio Canavese. Scrive per diletto racconti e poesie, una delle quali, intitolata Tempo è stata pubblicata sul sito internet Librex-Montale nel 2002. Sposata, con 2 figli.

Adolfo Camusso
Canavesano, socio accademico del G.I.S.M. (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna). Ha scritto articoli per diverse riviste alpinistiche, ha pubblicato vari volumi, ha collaborato con CAI-TCI per guide alpinistiche e scialpinistiche. Si dedica a ricerche storiche e bibliografiche su alpinismo e fotografia di montagna, oltre a studi e pubblicazioni sull’arte, in particolare sull’incisione originale.

Donatella Cane
Laureata in Scienze Biologiche, vive a Torino ed opera ormai da tempo nella Valle di Viù, dove conduce ricerche sul patrimonio culturale locale. Ha pubblicato numerose ricerche e studi, a partire dal 1977, ed è autrice di vari libri sulle tradizioni popolari della Valle di Viù.

Giuseppe Cantello
Nato a San Giusto nel 1938, geometra e imprenditore nel settore edile, è vissuto per molti anni a Torino. Cessata l’attività lavorativa è ritornato al paese natìo, coltivando la passione per la pittura e la scrittura.

Maria Paola Capra
Insegnante di Materie letterarie nella scuola media è autrice dei libri “Fiorano dalla collina di Fiorentino”(2005), “Banchette e la Resistenza”(2007),“Samone, la guerra e la Resistenza” (2009), “Donne e Resistenza in Canavese- Il tempo non cancelli le tracce” (2010) e “T’amo da morire” (2013). In ambito scolastico nel 2006 ha realizzato con il regista Pietro Contadini il documentario “Una scuola migrante” di cui alcuni spezzoni sono stati trasmessi dall’emittente televisiva Sat 2000.

Mario Cardone
Con radici balangeresi e una vita passata a Torino, si interessa alla Storia del Piemonte e ad essa cerca di recare i frutti di tante indagini d’archivio su vicende locali dimenticate e su inediti intrecci di luoghi e di persone.

Gianni Castagneri
Vive da sempre a Balme – il più piccolo e più elevato comune delle Valli di Lanzo – di cui è anche stato sindaco. Di famiglia contadina, è appassionato di fotografia e di cultura e storia locale. Cura il periodico semestrale Barmes News.

Gianpaolo Castellano
Nato a Castellamonte, è laureato in Fisica e vive a Caselle. Pratica alpinismo e scialpinismo, collabora a siti internet e riviste di montagna e viaggi. È socio del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna.

Giovanni Ceretto Castigliano
Nativo di Cuorgnè (1960) studia la fisarmonica fin da bambino con il maestro Giovanni Musso e suona nell’ambito della musica da ballo da quarant’anni con questo strumento. Diplomato al conservatorio in tromba ha fatto parte di famosi complessi orchestrali nazionali, tra i quali l’Orchestra Sinfonica della RAI. Da quasi trent’anni svolge l’attività di accordatore presso la ditta G.Verde di Leinì, dove si costruiscono pregiate fisarmoniche da ormai 120 anni.

Riccardo Cerrano
è nato nel 1957 a Rivarolo Canavese, dove risiede. Responsabile della Biblioteca Comunale “Domenico Besso Marcheis” e funzionario dell’Ufficio Cultura del Comune, si occupa anche della gestione dell’Archivio Storico Comunale.

Emilio Champagne
Ricercatore di storia locale, da decenni si occupa di ricerche archivistiche. Collabora con alcune riviste di storia e tradizioni locali. Attualmente è vice presidente dell’Archivio Audiovisivo Cavavesano e presidente dell’Associazione “Terra Mia” dei quali è stato co-fondatore.

Enrico Chiades
Nato a Pont Canavese nel 1957, laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Torino, è medico di base. Fa parte del Soccorso Alpino. è appassionato di storia del Canavese e soprattutto di Pont e dintorni.

Flavio Chiarottino
E’ nato a Chiesanuova e risiede a Valperga.
Laureato in Farmacia, è iscritto al CAI dal 1987. In tale ambito è accompagnatore di escursionismo ed è stato membro della commissione medica (Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta).

Ettore Cima Barolo
Residente a Montanaro. Appassionato di cultura canavesana nella sua molteplicità; allievo del maestro Giovanni Bioletto, dal 1974 al 1989 è componente della Mandolinistica montanarese. Dal 1990 fa parte dell’Orchestra Mandolinistica Città di Torino.

Silvia Cina
Nata a Cuneo da un capostipite della diffusa famiglia Cina, ha seguito una vocazione tipica dei valchiusellesi: l’interesse per il mondo minerario. Infatti nel 1979 si laurea in ingegneria mineraria. Successivamente sviluppa una intensa attività da libera professionista su tematiche geotecniche. Si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Torino.

Elvia Clara
Nata a Reims (Francia) e residente a Montanaro. Pensionata, inizialmente sarta, poi impiegata al Comune di Montanaro. Appassionata di storia locale, è impegnata nella valorizzazione delle tradizioni.

Giorgio Clerico
Nato a Vische nel 1949, laureato in ingegneria, ha lavorato a Milano per diversi anni nel settore telecomunicazioni. Si interessa di storia locale e piemontese. Recentemente ha collaborato con l’Università della terza età di Caluso.

Claretta Coda
Nata ad Ivrea, risiede a Castellamonte. Si è laureata in Filosofia indirizzo sociologico con una tesi in Metodologia della Ricerca. Con la collega Maria Elena Coha e una classe di ragazzi del Liceo Scientifico “A. Moro” di Rivarolo C.e ha pubblicato con il Corsac di Cuorgné il volume Galisia 1944-2014 (2014).

Natalina Cola
Nata Castellamonte il 25 dicembre del 1939, sposata con l’artista ceramista Angelo Pusterla, è stata per ben 35 anni impiegata presso lo studio del notaio castellamontese Renzo Forma.

Giovanni Battista Colli
Nato a Genova nel 1937, ha vissuto in tempo di guerra con i nonni agricoltori in Lomellina. Si è poi trasferito a Milano. Laureato in Economia e Commercio ha lavorato presso la Banca Commerciale Italiana. Da alcuni anni vive a San Giovanni dei Boschi e si occupa di agricoltura, in particolare della ricerca e del recupero di piante da frutta antica canavesane.

Adriano Collini
Insegnante in pensione. Ha pubblicato articoli per il Bollettino della Società Accademica di Storia ed Arte Canavesana e, con Giorgio Gambino, per il Bulletin d’Etudes Préhistoriques et Archeologiques Alpines della Société Valdôtaine de Préhistoire et d’Archéologie di Aosta.

Clara Colombatto
Cuorgnatese di nascita, ha vissuto per più di quarant’anni a Pont Canavese. Infermiera in pensione, è alla sua terza esperienza in fatto di libri, dopo “Bianca” pubblicato nel 2009 e “La libertà negata” del 2012.

Mauro Corneglio
Vive a Rivarolo Canavese ed è studente del corso di laurea specialistica in Lettere moderne a Torino. Dopo “S.A.L.P. esercizio di memoria”, insieme a Collettivo Cromocinque sta curando il progetto del documentario “Cinematografica Perona 1913”. Ha collaborato al libro “Rivarolo Canavese Città 1863-2013”.

Giorgio Cortese
Impiegato nel settore del credito dal 1978, coltiva la passione per la lettura, la storia e il giardinaggio. è presidente del gruppo comunale Fidas; volontario della protezione civile, socio della Pro Loco e del gruppo alpini. Dal 1984 abita a Favria.

Enrico Luca Da Costa
Agronomo, storico, studioso di tradizioni locali; in particolare ha scritto articoli e libri sulla storia dell’agricoltura piemontese e sulla minoranza etnolinguistica francoprovenzale.

Roberto D’Angelo
Vincitore di oltre 20 titoli di Campione Italiano di canoa, ha partecipato a 13 Campionati del mondo e all’Olimpiade del 1972. Dal 1973 in poi è stato allenatore e direttore tecnico di diverse squadre nazionali. Ha scritto numerosi libri sulla canoa. Da sempre appassionato di storia locale, ha raccolto e catalogato praticamente tutte le cartoline relative ad Ivrea ed al Canavese.

Fabrizio Dassano
È nato a Ivrea. Tecnico di laboratorio al Liceo classico “C. Botta” di Ivrea. È laureato in Lettere Moderne. Tiene corsi di Storia del Teatro e Storia militare presso alcune Università popolari del Canavese e per il Centro Studi Piemontesi di Torino. Collabora con il Teatro Civico “G. Giacosa” di Ivrea.

Monica Data
È avvocato e lavora presso un’agenzia regionale. Da anni mette a frutto la passione per la storia occupandosi di ricerche su Canavese e Valli di Lanzo.

Ornella De Paoli
Nata a Torino, di origine della Valle Soana da parte materna e del basso Canavese da parte paterna. Cofondatrice e attuale presidente dell’Effepi, associazione della minoranza linguistica francoprovenzale del Piemonte, comprendente le valli Orco e Soana; fa parte anche de Ij Canteir, associazione per la promozione dei valori etnico ambientali delle Valli Orco e Soana. Giornalista, scrive per La Sentinella del Canavese.

Rinaldo Doro
Nato a Chivasso nel 1959, svolge l’attività di odontotecnico a Mazzè. Nel 1978 incontra Amerigo Vigliermo e il Coro Bajolese con i quali intraprende un viaggio di ricerca e di studio delle tradizioni canavesane. è appassionato di strumenti popolari quali l’organetto, la ghironda e la cornamusa. Ha partecipato a programmi radiotelevisivi e a tournée in diversi paesi europei e in USA.

Doriano Felletti
Doriano Felletti nasce a Torino nel 1967. è laureato in Fisica. Dopo aver insegnato matematica, fisica ed informatica in diverse scuole superiori del Torinese, dal 2012 è dirigente scolastico. Oggi è a capo dell’Istituto Ubertini di Caluso. è appassionato di scienza, tecnica e storia delle istituzioni educative e formative.

Paolo Emilio Ferreri
Alla fine dell’anno in corso, maturerebbe i 90 anni. Nato a Torino, esercita la professione di avvocato. Per oltre un trentennio nel Consiglio Superiore della Banca d’Italia fino al 2007. E’ presidente del Comitato di Bioetica d’Ateneo e presiede anche il Comitato etico degli ospedali S. Anna, Regina Margherita e Mauriziano. E’ presidente della Croce Verde di Torino da 36 anni. Figlio di padre e madre barbaniesi, è cittadino onorario di quel Comune.

Igor Ferro
Diplomato presso il Conservatorio «Giuseppe Verdi» di Torino, vive e lavora a Montanaro. Si dedica alla realizzazione di musiche per cinema, teatro e spettacoli in genere. Da una quindicina d’anni si interessa alla storia e alle tradizioni del Canavese.

Anna Maria Fiocchi
Diplomata, ha lavorato come impiegata alla Olivetti di Ivrea. Dal 1994 al 2008 è stata segretaria di Direzione all’Archivio di Stato di Torino. Bibliotecaria volontaria nella Biblioteca di Ozegna presso la quale periodicamente tiene letture ad alcuni ospiti di un centro per disabili. Fa parte dell’Associazione culturale ‘L Gavason.

Aleardo Fioccone
Nato a Lombardore, dove vive, è autore della monografia Una storia minima. Lombardore e i suoi abitanti nel Novecento italiano, apparsa nel 2003. Nel 2010 ha pubblicato I giorni e le storie. Almanacco del Canavese dall’Unità d’Italia ad oggi.

Roberto Flogisto
Nato a Ozegna nel 1947, risiede a Ivrea. Ragioniere e consulente del lavoro. Entra in Olivetti e dal 1989 è dirigente della società. Si dedica ad iniziative sociali e culturali per Ozegna ed è appassionato della storia risorgimentale e dei viaggi.

Lino Fogliasso
Risiede a Valperga, da anni è socio del Corsac di Cuorgnè. Appassionato di storia locale. Ha percorso e percorre le valli alpine canavesane alla ricerca di testimonianze dei secoli passati.

Alice Fumero
Dopo la laurea in musicologia all’Università di Cremona, si è specializzata in “Art & Culture Management” al Master tsm di Rovereto. Dal 2006 è direttore artistico dell’Associazione K.I.T.E. per la quale ha organizzato oltre 150 eventi (concerti, reading, seminari) sul territorio piemontese e scritto e diretto oltre 30 spettacoli teatrali.

Giorgio Gambino
Imprenditore. Da sempre appassionato di archeologia, ha dedicato molto del suo tempo alla ricerca di incisioni rupestri. Ha pubblicato con Adriano Collini, alcuni articoli sul Bulletin d’Etudes Préhistoriques et Archeologiques Alpines della Société Valdôtaine de Préhistoire et d’Archéologie di Aosta.

Ilmen Gavassa
Nato a Mathi nel 1950, ha lavorato come impiegato all’Ahlstroma Mathi. Socio del Museo CESMAP di Pinerolo, è appassionato ricercatore dilettante d’archeologia rupestre e in tale ambito conduce ricerche nelle Valli di Lanzo e del Tesso.

Maurizio Gerotto
è nato a San Giorgio Canavese nel 1959. Esperto nel settore della sicurezza, qualità e igiene alimentare, ha fondato la società UCQ che lo vede tuttora impegnato in ambito lavorativo. Appassionato di storia locale, ha al suo attivo numerose pubblicazioni.

Virgilio Giacchetto
Nato ad Aosta da genitori valsoanini, è da sempre appassionato di montagna e natura. Pubblica articoli e fotografie su riviste naturalistiche. Due notti di ghiaccio è il suo primo romanzo (Priuli & Verlucca editori), seguito dal racconto illustrato I giochi della luna (Biblioteca Comunale di Gignod) e dal romanzo L’estate di Albina. Vive a Fenis.

Marilena Giacobina
Cresciuta a Colleretto Castelnuovo, con radici salesi e della Valle dell’Orco, vive da anni a Castellamonte. Si è dedicata all’insegnamento e alla famiglia e, fedele ai suoi studi storico-letterari, si è sempre interessata della cultura e della storia locale. Con il Centro Etnologico Canavesano ha svolto, soprattutto nella scuola, ricerche legate alle tradizioni orali.

Rita Giacomino
Nata a Castelnuovo Nigra, laureata in Pedagogia indirizzo psicologico, si è dedicata all’insegnamento e si interessa di cultura e tradizioni regionali. è socia fondatrice dell’Associazione «Amici della Cultura Piemontese».

Annalisa Giansetto
Laureata in Scienze Naturali, progetta e realizza laboratori di educazione ambientale. Ha collaborato a vari progetti di carattere ambientale, focalizzando l’attenzione sul territorio della Valchiusella. Appassionata di storia locale, dal 2006 collabora con il Gruppo per la Ricerca Storico Scientifica delle Miniere di Brosso, che gestisce il locale Museo Mineralogico.

Maria Antonia Giarratana
Nata a Tripoli (Libia) nel 1937, dal 1938 ha risieduto a Genova, dove ha compiuto gli studi. Dal 1964 ha insegnato nella scuola elementare di Montanaro, interessandosi alla storia ed ai beni culturali del paese. Cura il museo dedicato a Giovanni Cena.

Savino Giglio Tos
Di antica famiglia canavesana, laureato in Lettere moderne, è stato preside in diverse scuole. Ha scritto libri sulla storia eporediese e sugli scrittori canavesani del passato. Da anni tiene corsi all’Università della Terza Età di Ivrea; risiede a Banchette.

Maria Edda Giolitto
Nata a Frassinetto, risiede a Torino. Ha lavorato presso la Direzione dell’Assicurazione SAI, al termine dell’attività lavorativa ha fondato nel 2006, insieme ad alcuni amici, l’Associazione «Pietra su pietra» di Frassinetto. Ha scritto libri sulla storia e sull’abito tradizionale di Frassinetto.

Gianpaolo Giordana
Originario di Dronero, in Val Maira, risiede a Torino. È condirettore di Valados Usitanos, quadrimestrale di cultura, politica ed economia edito dall’omonimo Centro Studi e Iniziative. Si occupa di storia e tradizioni delle genti occitane e di ricerche sulla guerra civile di Spagna, sull’antifascismo e le Resistenze in Francia ed in Italia.

Ivo Giustetti Podio
Nato a Rivarolo Canavese nel 1937 e Assessore Comunale della Città dal 1993 al 2003. La sua passione lo ha portato a costituire un rilevante archivio che comprende fotografie, cartoline, libri, lettere, manoscritti e manifesti di epoca napoleonica, e lettere autografe dei Canavesani illustri.

Pier Angelo Grosso
Nato a Perosa Canavese nel 1949, è laureato in Fisica all’Università di Torino. Dal 1982 lavora presso la Radioterapia dell’Ospedale di Ivrea in qualità di Esperto in Fisica Medica.
Coltiva la passione per la storia, soprattutto locale.

Giorgio Guabello
Nato ad Agliè nel 1950, è appassionato di storia canavesana in generale e di Agliè in particolare. Ha svolto ricerche su personaggi storici locali che ha divulgato su diversi bollettini.

Giancarlo Guerra
Nato a San Germano Vercellese nel 1934. Laureato a Torino in Lettere classiche, è stato lettore di italiano presso l’Università di Stoccolma, poi insegnante di italiano, latino e greco, presso il Liceo D’Azeglio di Torino. Instancabile lettore, possiede una vastissima biblioteca, è appassionato di cinema, di musica classica e di musica lirica. Ama la montagna e gli animali, in modo particolare i gatti.

Piercarlo Jorio
Architetto, nasce nel 1927 a Torino dove risiede. Scultore di pietre e di legni, da sempre studioso della vita montanara, ha pubblicato una ventina di libri. Premio ex aequo “Costantino Pavan” (1986); premio “Gambrinus-Mazzotti” (1987); premio speciale di Letteratura alpina “ITAS”, Trento (1989).

Giorgio Inaudi
Archeologo (è laureato in Lettere Antiche), è stato insegnante e dirigente della fondazione San Paolo. Di famiglia originaria di Balme, vive a Torino. Raccoglie le memorie del passato ed ha scritto numerosi libri.

Milo Julini
Nato a Torino nel 1951, già docente alla Facoltà di Veterinaria dell’Università di Torino, da molti anni si occupa per interesse personale della ricostruzione di vicende criminali avvenute in Torino e in Piemonte nel periodo risorgimentale. Sull’argomento, ha scritto numerosi articoli, apparsi su periodici locali del Piemonte ed è autore di una dozzina di libri.

Livio Leone
Rivarolese, è architetto, libero professionista dal 1983. Con l’associazione dei Cavalieri di Sant’Eusebio dei Mastri ha curato il restauro del campanile e di quel che resta dell’armìt.

Vito A. Lupo
Ricercatore di archeologia industriale, lavora per la Fondazione Esperienze di Cultura Metropolitana di Settimo Torinese sin dalla sua istituzione. Per l’Ecomuseo del Freidano si occupa di valorizzazione del territorio, ricerche ed itinerari di archeologia industriale a Settimo e in Piemonte, didattica e cultura dell’energia.

Mara Macario Ban
Architetto, nata a Torino nel 1980, appassionata di credenze popolari è laureata con una tesi di antropologia culturale. Presta volontariato presso l’Associazione culturale La Burera di Corio.

Giovanni Macchiorlatti
Nato a Ciriè ma dall’età di cinque abitante a Rivarossa, ha partecipato alla Seconda guerra mondiale vivendo in prima persona lo sbarco alleato in Sicilia. Curioso e interessato alla storia contemporanea, ha suddiviso la propria vita lavorativa tra l’agricoltura e l’edilizia.

Guido Mauro Maritano
Membro del G.I.M.S. (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna), ha al suo attivo diverse pubblicazioni di ricerca sulle tradizioni delle genti alpine e del Piemonte. Risiede a Giaveno.

Teresa Martini
Nata a Torino, ha conseguito la laurea in economia e commercio nel 1974. Insegnante in pensione, si appassiona alla storia locale dopo aver aderito ad un progetto relativo alla ricerca della “Business community” degli imprenditori tessili chieresi negli anni del boom economico (scaturito nella pubblicazione del libro Imprese e parentele nell’industria tessile a Chieri negli anni del boom 1958-1963).

Debora Masoero
Nasce a Vercelli nel 1972. Laureata in Giurisprudenza, vince il concorso per l’insegnamento di Diritto ed economia. Dal 2009 è insegnante titolare di sostegno presso l’Istituto Ubertini di Caluso; esercita inoltre la libera professione di avvocato in campo penale. è appassionata di studi giuridici.

Stefano Merlo
Rivarolese, classe 1967, da sempre iscritto al CAI “per tradizione di famiglia”. Elettricista, diplomato in ragioneria, è appassionato di alpinismo e di storia e cultura piemontese e canavesana. Dal 1998 è redattore del Notiziario/Annuario della Sezione di Rivarolo del CAI, di cui è stato presidente.

Chiara Mizzan
Nata nel 1992 a Trieste, si è poi trasferita a Milano dove consegue la laurea triennale in Economia e Gestione Aziendale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Oggi studia presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN). Trascorre lunghi periodi in Canavese.

Alessandra Mei
Nata a Torino il 22 gennaio 1971 vive ad Oglianico. Laureata alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino nel 2001. La tesi di laurea intitolata Una presunta opera castellamontiana: il restauro di Villa Fresia ad Oglianico ha ottenuto una “segnalazione di merito per l’approfondimento delle analisi materiche” al Concorso Mediarea Restauro 2001 svoltosi a Palermo. Esercita la professione di architetto occupandosi principalmente di beni sottoposti a vincolo.

Stefano Merlo
Rivarolese, classe 1967, da sempre iscritto al CAI «per tradizione di famiglia». Elettricista, diplomato in ragioneria, è appassionato di alpinismo e di storia e cultura piemontese e canavesana. Dal 1998 è redattore del Notiziario/Annuario della Sezione di Rivarolo del CAI, di cui è stato presidente.

Carlo Molinaro
Originario della Valchiusella, dove è nato nella solida casa in Drusacco costruita dal bisnonno Domenico Cina. Studio e professione lo hanno condotto in diverse province italiane dove ha svolto il ruolo di responsabile del personale in diverse aziende nazionali. Negli anni ‘70 è stato dipendente della Olivetti. Nonno di 5 nipoti, è impegnato nel rilancio della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Drusacco.

Enzo Morozzo
Insegnante di scuola primaria, ora in pensione. Continua a mantenere contatti con il mondo della scuola guidando il laboratorio di “Lettura e scrittura” rivolto agli alunni della scuola di Ozegna. Si dedica a ricerche sulla storia locale. Fa parte dell’Associazione culturale ‘L Gavason.

Sergio Musso
Nato a Casale Monferrato nel 1946, è laureato in Fisica. Ha avuto occasione di lavorare in vari paesi sviluppando un’esperienza internazionale. Collabora con le associazioni storiche canavesane, mettendo a loro disposizione le sue conoscenze linguistiche.

Manuela Muzzolini
Nata a Castellamonte nel 1966, vive a Rivarolo Canavese. è archivista di Stato ed insegna italiano e storia presso l’Istituto Ubertini di Caluso. Ha pubblicato nel 2006 «Feletto. Terra di Fruttuaria. Rapporti tra la comunità di Feletto e l’Abbazia di Fruttuaria tra la fine del XIV e l’inizio del XVI secolo» (Corsac) e nel 2011 «Le prime istituzioni scolastiche laiche nel basso Medioevo» (Kimerik).

Michele Naretto
Professore di storia e filosofia dal 1956 al 1991. Autore di un romanzo filosofico intitolato Logomachia, scelto tra i finalisti al concorso 1990 del Premio Italo Calvino.

Marco Notario
Nato a San Benigno Canavese nel 1947, è stato insegnante di Lettere per quasi quarant’anni e vice-preside della Scuola Media Statale “Dante Alighieri” di Volpiano e San Benigno. Scrittore di libri di poesie, collabora con il “Il Risveglio Popolare” di Ivrea. Si interessa alla storia di Fruttuaria (presiede l’Associazione “Amici di Fruttuaria”) e del paese. partecipando attivamente alla vita associativa locale (Alpini, Pensionati, Circoli vari e Ex-allievi salesiani).

Ezio Novascone
è stato partigiano nella guerra di Liberazione. Nato e tuttora residente a Cuorgné. è autore di alcune pubblicazioni sulla storia partigiana e su argomenti di carattere locale.

Franco Orlando
Nato a Torino nel 1957, ha compiuto studi classici ed è laureato in giurisprudenza. Funzionario amministrativo della Città di Torino, è esperto di diritto tributario degli enti locali. Originario da parte di madre di Perosa Canavese, località Gerbine, è appassionato cultore di storia e di usi e costumi del Basso Canavese.

Dario Pasero
Nato a Torino nel 1952, è laureato in Filologia Classica. Dal 1985 è docente di Italiano e Latino al liceo classico «C. Botta» di Ivrea. Pubblicista, ha collaborato con la Regione Piemonte per i corsi di lingua e letteratura piemontese che si sono tenuti in varie sedi. Da circa 30 anni scrive in lingua piemontese (sia in prosa che in poesia) e in lingua italiana. È direttore della rivista trimestrale «La Slòira» di Ivrea e del semestrale «l’Escalina» (rivista di letteratura, storia, arte, scienza).

Marino Pasqualone
Nato e residente a Pont Canavese, ha 57 anni e di professione è tecnico ambientale. Fin da ragazzo ha raccontato e documentato i luoghi e la storia della civiltà alpina delle valli Orco e Soana, ed è stato impegnato in passato nell’attività culturale dell’associazione Ij Canteir. Collabora inoltre a periodici di informazione locale, e da oltre 35 anni è corrispondente da Pont e valli per il settimanale «Il Risveglio Popolare».

Elena Peila
Nata a Torino da genitori canavesani. Laureata in medicina e chirurgia e specializzata in Neurologia. Lavora presso l’Università di Torino dove sta svolgendo un dottorato di ricerca in Neuroscienze. Dal 1997 ha seguito da vicino la crescita e la metamorfosi della Filarmonica Bosconerese. Fino all’anno scorso è stata cittadina di Bosconero dove ha potuto conoscere le persone che hanno reso speciale la storia della filarmonica.

Gian Savino Pene Vidari
Professore emerito dell’Università di Torino, è nato a Favria. Attualmente Membro della commissione del CNF per la storia dell’avvocatura, presidente della Deputazione Subalpina di Storia Patria e vicepresidente dell’Associazione Storia e Arte Canavesana (ASAC).

Bruno Peretto
Guardia del Parco Nazionale Gran Paradiso ora in pensione, nato a Chiaverano nel 1947, abita a Loranzè. Fa parte del Gruppo Archeologico Canavesano.

Francesca Piccone
Laureata in DAMS, vive a Cigliano dove svolge le sue attività creative di scrittura, pittura e recitazione. Recentemente si è appassionata alla storia della sua famiglia, in quanto i bisnonni sono emigrati da Villareggia negli U.S.A. e Canada agli inizi del ’900. In America ha scoperto perciò di avere una grande famiglia e il suo sogno è quello di poter un giorno vivere negli Stati Uniti.

Ugo Pinferi
E’ nato e cresciuto a Ivrea. Ha avuto come maestro alle elementari Giovanni Zanetto, che il giovedì (giorno di vacanza) guidava gli alunni per Ivrea e dintorni per far conoscere loro la geologia, l’archeologia e la storia del territorio.

Ulderico Plemone
Originario di Cuorgnè (n. 1924), cittadina nella quale sin da giovanissimo aveva incominciato il lavoro in fabbrica, si era poi trasferito a Torino. È stato un grande appassionato di montagna ed autore di innumerevoli scalate. Ha scritto bellissimi racconti, alcuni dei quali raccolti nel libro La mula di Oreste. Scomparso nel 2006, riposa nel cimitero di Salto.

Antonio Pozza
Artigiano in pensione, abitante a Fiorano Canavese, è da tutti conosciuto per la sua passione per la montagna e per il canto e le tradizioni popolari. Già esponente del Coro Bajolese, attualmente fa parte del gruppo Cantori di Loranzé.

Gianmarco Quacchio
Valchiusellese, vive e lavora da sempre a Traversella, esercitando la libera professione di geometra. Amante della Natura, non perde occasione di percorrere la miriade di sentieri che costellano le montagne ed i boschi dell’Alta Valle. Appassionato di fotografia e del mondo rurale con le sue architetture, dal 2009 è amministratore comunale a Traversella.

Federica Quaquatto
è nata a Castellamonte, ha vissuto fino al 1993 a Muriaglio e poi si è trasferita a Torino. Si è laureata in Lettere Moderne con indirizzo artistico nel 2001 con una tesi in Storia del Teatro sulla Filodrammatica di Chiaverano. Oggi è impiegata alla Comdata Spa Torino.

Jose Ragona
Nata a Candia, lavora presso una società di consulenza finanziaria e amministrativa. Appassionata di storia locale, fa parte dell’associazione culturale Pedaneus di Parella. Ha collaborato alla realizzazione di volumi di ricerca di storia locale e di raccolta di testimonianze.

Pietro Ramella
Già dirigente all’Olivetti, si interessa di archeologia, folklore, storia locale e cultura materiale a partire dagli anni ’60. è cofondatore di numerose associazioni tra le quali il Gruppo Archeologico Canavesano (1973). Vive a Pavone.

Valeria Regondi e Salvatore Vacca
Originaria di Barbania lei e di origini siciliane lui, coltivano la passione per la ricerca storica locale. Da oltre un decennio si occupano, in collaborazione con il Comune e le altre Associazioni barbaniesi, della promozione del paese e dell’organizzazione di eventi culturali e di intrattenimento.

Andrea Regruto Tomalino
Nato ad Ivrea nel 1967, oggi risiede a Chiaverano, paese del quale è segretario del gruppo alpini.

Mario Riberi
E’ attualmente assegnista di ricerca in Storia del diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino e titolare di contratto integrativo di insegnamento all’Università Luiss di Roma. Nel 2016 ha svolto un post-dottorato annuale presso l’Università di Nizza Sophia Antipolis. Ha pubblicato diversi libri su materie storico-giuridiche.

Giovanni Riccabone
E’ nato a Ciriè nel 1976. Laureato in Storia alla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino, insegna alle scuole superiori. Oltre a svolgere ricerche di storia locale, nel tempo libero coltiva un’altra sua grande passione: la montagna. Vive a Rivarossa.

Ariela Robetto
Percorre da anni i sentieri delle Valli Lanzo alla ricerca di testimonianze materiali, leggende, tradizioni e racconti di vita. Studiosa di antropologia alpina. Socio onorario della Società Storica delle Valli di Lanzo con cui ha pubblicato alcuni suoi scritti.

Piera Rocco
Nata a Torino nel 1938, si è dedicata all’insegnamento nella scuola primaria ed è stata premiata con la medaglia d’oro della Pubblica Istruzione per i suoi 41 anni di servizio. Nel 1968 si è trasferita a Pianezza, dove tuttora vive. è stata volontaria della Croce Rossa per molti anni.

Enzo Rognoni
Ingegnere, nato a Glasgow (UK), eporediese di famiglia e di adozione, è appassionato di natura e di montagna, di alpinismo e sci alpinismo. Vice presidente della Giovane Montagna di Ivrea, scrive sulle riviste Rocciaviva e Rivista di vita alpina. è socio A.S.A.C. di Ivrea da lunga data, impegnato in varie attività in ambito diocesano.

Fabrizio Romano
Nato ad Ivrea nel 1972. Dopo gli studi tecnici sviluppa una passione per i testi teatrali e per le ricerche di tipo storico tra cui il “Progetto Desiderio” che trova il compimento con il documentario “Desiderio. Histoire d’un Bagnard” realizzato con Alberto Cerini e Walter Ruffatto.

Pierfelice Ronco
Nato e vissuto in borgata Centro di San Francesco al Campo, maturata la pensione, si è appassionato alla storia dell’ex Campo Militare sulla Vauda.

Mauro Rovetto
Nato a Castellamonte nel 1959, è appassionato di storia e fotografia. Si interessa di usanze e tradizioni locali. Attualmente è Presidente dell’A.N.P.I. di Castellamonte. Abita a Muriaglio.

Giovanna Ruo Berchera
Giornalista pubblicista, insegnante di cucina, tiene sia corsi per professionisti che per appassionati (scuole private, enti e associazioni), ponendo attenzione particolare ai prodotti tipici e alle tradizioni gastronomiche regionali. Nel 2014, per il GAL Media Valle d’Aosta ha svolto una serie di corsi di “cuisine rurale”. Collabora con le riviste di cucina edite da Mondadori. è autrice di alcuni libri in cui oltre alle ricette viene dato spazio agli aspetti culturali. Ha curato la redazione di numerosi libri di grandi chef per Bibliotheca Culinaria ed è coautrice di vari libri di Papillon.

Giancarlo Sandretto
Fondatore e direttore di Canavèis. Architetto, di famiglia contadina, è appassionato di natura e montagna. Originario di Cuorgnè, risiede a Rivarolo.

Marianna Sasanelli
Marianna Sasanelli, architetto, lavora per la Fondazione Esperienze di Cultura Metropolitana di Settimo Torinese. Il suo percorso professionale si è incrociato nell’ambito delle ricerche ecomuseali e si è consolidato con la preparazione del progetto di “Parco dell’Energia”. Per l’Ecomuseo del Freidano si occupa di valorizzazione del territorio, ricerche ed itinerari di archeologia industriale a Settimo e in Piemonte, didattica e cultura dell’energia. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni.

Claudio Santacroce
Torinese, originario delle Valli di Lanzo, vicepresidente della Società Storica delle Valli di Lanzo, redattore della rivista Piemontèis Ancheuj. Ha scritto libri e articoli riguardanti storia ed etnografia (costumi, feste, leggende), con particolare riguardo alle Valli di Lanzo e più in generale al Piemonte.

Marilena Saudino Duca
Nata a Meugliano nel 1944, vive a Brosso. Ha lavorato presso l’Olivetti fino alla pensione. Da anni raccoglie e archivia vecchie lettere e cartoline, allo scopo di ricostruire la storia delle genti e per conservare le memorie del passato. Nel 2015 ha scritto un libro intitolato Anvetto Cofetto sul dialetto del paese di Brosso.

Alberto Serena
Fondatore dell’associazione di cultura alternativa NuovaMente – www.nuova-mente.org, è docente di Parapsicologia presso l’Università Popolare di Biella, città in cui risiede. Conduce seminari sulla “psicodinamica” in varie parti d’Italia. Vanta 25 anni di ricerca e di testimonianza nel campo del paranormale, dove ha conosciuto tanti personaggi illustri del settore, primo fra tutti il professor Gustavo Adolfo Rol.

Mariateresa Serra
Socia della Società Storica delle Valli di Lanzo, ricerca da anni ogni notizia dei secoli passati sulle Valli di Lanzo e sulle zone limitrofe (Balangero, Mathi, Ciriè, Caselle). Risiede a Torino.

Rosanna Tappero
Nata e vissuta in Santa Maria di Agliè, ai piedi della collina di Macugnano, già docente e preside presso varie scuole medie del Canavese, è ora pensionata. Curiosa di storia locale, è attenta ai racconti delle persone che hanno vissuto momenti importanti.

Livio Tonso
Nato a Montalenghe nel 1947, è laureato in Lingue e Letterature straniere. Appassionato di musica, negli anni giovanili ha suonato in varie formazioni di rock e jazz. Verso il 2000, dall’interesse (e promozione) delle lingue straniere comincia ad interessarsi delle parlate canavesane.

Antonella Turletti
E’ laureata in Materie Letterarie ad indirizzo storico presso la facoltà di Magistero dell’Università di Torino. è docente di italiano e storia all’Istituto di Istruzione Superiore Martinetti di Caluso. Nel tempo libero si occupa dell’archivio della parrocchia di Mazzè.

Piero Vacca Cavalotto
Ingegnere. Di famiglia valperghese da generazioni, dopo il ritiro dalla vita lavorativa nel campo elettronico-avionico nel 2006, si è dedicato con impegno crescente alla ricerca storica e allo studio dei personaggi e delle tradizioni locali. Fa parte del direttivo dell’associazione Amici di San Giorgio in Valperga; collabora per gli aspetti culturali con il Comune di Valperga e con altri enti e associazioni canavesane.

Domenica Vaira
Impiegata, lavora a Cuorgnè e si interessa da molti anni di teatro essendo parte del gruppo Esperimenti Teatrali di Castellamonte.

Mario Vaira
Collaboratore per lungo tempo del settimanale Il Canavese, è un grande appassionato di sport e di storia sportiva. Risiede a Cuorgnè.

Adele Ventosi
Vive ad Ivrea dalla nascita; laureata a Torino in Lettere Moderne (indirizzo storico), è ora in pensione dopo una vita dedicata all’insegnamento nelle scuole secondarie. Da sempre è impegnata nel volontariato. Appassionata di cultura e storia locale, collabora con alcune riviste. è presidente del Gruppo Archeologico Canavesano dal 2012.

Luigi Vicario
Classe 1948, novarese di origine, nel 1968 si trasferisce ad Ivrea, entra in Olivetti e ricopre vari incarichi tecnici nel settore Controllo Numerico. Si specializza in informatica presso l’Università di Torino. Dal 1987 è dirigente in area tecnico-commerciale di una multinazionale tedesca. Vive a Lessolo.

Giacomo Vieta
Medico, nato a Forno Canavese nel 1944. Cultore della parlata e della storia locale.

Elena Vittolo
Vive a Pont Canavese dove svolge attività di volontariato in campo turistico-culturale all’interno dell’Associazione Tellanda; è appassionata di storia locale e dedica parte del suo tempo libero alle ricerche sia negli archivi che sul territorio.